Come pulire in 3 minuti dopo cena

Gestire il proprio tempo significa anche saper delegare, e non è mai stato così vero come in cucina. La cucina infatti è il centro della casa: il luogo delle chiacchiere, delle sperimentazioni, della condivisione. Come in un gioco, bisogna assegnare i compiti e costituire una vera e propria “catena di montaggio”. Per esempio, il più  operoso può sparecchiare rimuovendo tutte le stoviglie dalla tavola.  È assolutamente vero che la cucina in pochi minuti può trasformarsi da luogo silenzioso e immacolato a regno del caos: cibo e ingredienti dappertutto, attrezzature sparse, piatti da lavare, tazze da mettere via. Inoltre, chi ama cucinare con i bambini deve fare i conti con piccole impronte sparse per tutta la cucina. 

Essendo il luogo di tutti, quindi, forse il più difficile da mantenere sempre pulito. Per questo vogliamo suggerirvi qualche trucco per imparare a pulire la cucina in poco tempo!

Il primo trucco è quello di avere la lavastoviglie da incasso sempre pronta per essere caricata, senza accumulare stoviglie nel lavabo: caricarla la sera e svuotarla la mattina è sempre un buona idea.

Una volta terminata la cena, ognuno cercherà di aiutare come può.

Contemporaneamente il più volenteroso del gruppo pulisce con un panno umido la tavola e i piani della cucina. E’ importante che anche i bambini siano coinvolti nelle attività della casa fin da piccolo, quindi a loro il panno in mano! Infine controllate i sacchetti della raccolta differenziata e smaltiteli non appena pieni, per evitare cattivi odori e fastidiosi accumuli!